Marco Geronimi Stoll

Comunicazione etica di imprese per la decrescita

Mese: giugno 2009

L’ultimo libro di Beneventi

Paolo mi ha fatto l’onore di chiedergli di presentare il suo libro “i bambini e l’ambiente” alla libreria Feltrinelli.

Grazie a L’Altra Brescia che ha messo on line il video dell’incontro.
Se non avete voglia di guardarlo, riassumo rapidamente il concetto.

Leggi

Cittadini o consumatori? .

Il 4 luglio negli USA è la festa dell’indipendenza. Sentite la proposta di ADbusters, che traduco paripari :

Una corporation non è una persona. E’ una astrazione: una struttura organizzativa che non ha moralità e non sente rimorso. Tuttavia le corporation moderne godono gli stessi diritti di ciascuno di noi: libertà di parola, capacità di possedere proprietà, diritto di fare lobby con i membri dei governi e proteggere se stesse dalle incriminazioni. Decadi di deregulation e di ideologia capitalistica del laissez-faire hanno consentito alle corporation di indirizzare l’agenda politica, economica ambientale e culturale del mondo.

Leggi

La Lucia Stove di Nat Mulcahy

PRECISAZIONE

Questo articolo è del giugno 2009. Dopo la sua pubblicazione molti sono stati incoraggiati a comprare (o a tentare di comprare) il prototipo.
Io non ho nessun interesse commerciale nella faccenda, la mia è stata solo una entusiasta e forse ingenua risposta a quella che mi sembrava un’invenzione che credevo potesse cambiare il mondo; errore che ho commesso in compagnia di scienziati e docenti universitari di gran rispettabilità e serio rigore intellettuale.

In giugno 09 mi ero proposto a Nat per collaborare, praticamente gratis, alla promozione e ne avevo ricevuto una risposta piuttosto sgarbata ed inspiegabile. Poi, mentre non si capiva cosa stesse succedendo a quell’idea così promettente, ho cominciato a ricevere – e ricevo ancor oggi dopo quasi un anno –  varie lettere che protestano con me per acquisti pagati e mai spediti, come se io c’entrassi qualcosa con la sua rete commerciale.
E’ una situazione molto imbarazzante, anche perché gli accessi a questo articolo sono ancora di decine al giorno, probabilmente più del suo stesso sito.
Detto questo,  lascio pubblicato l’articolo e le lettere (non nascondo nulla). Ma condivido con voi il grande punto interrogativo che ho nella testa.

Tre pietre con un fuoco sotto la pentola.
Questa è l’unica sorgente energetica per 1.600.000.000 di persone (sì, avete letto bene, un miliardo e seicento milioni). Nel mondo,  il fumo che ne esce è la quarta causa di morte (la seconda per le donne), quindi più letale di AIDS, malaria, cancro… E’ anche una delle principali cause di desertificazione; inoltre la ricerca della legna dimezza il tempo a disposizione, specie per le donne e  i ragazzini, sottraendolo alle tre cose più importanti per il riscatto di un povero: agricoltura, studio e artigianato.
Che emozione vedere l’invenzione di Nathaniel Mulcahy, ieri, sabato 13 giugno 2009, al convegno di Energo Club a Treviso.

Leggi

La “sveltina” è un peccato

Quante volte al giorno lo sento: “Scusa, l’ho fatto così perchè abbiamo dovuto farlo di corsa…” oppure “Sai, con tutte le cose che abbiamo da fare…”.  o ancora “devi stamparlo per dopodomani, come viene, viene…”
C’è perfino la versione orgogliosa, come un collega che ieri mi ha detto “vabbè, fa un po’ schifo, ma pensa che l’ho fatto in tre ore!”
Quanta comunicazione di aziende, associazioni, enti… viene pubblicata sciatta e dispersiva perchè affrettata?

No, grazie, quanto tempo si perde a correre!  Basta  poco per avere più tempo ogni giorno e comunicare in modo migliore.

Leggi

6 milioni di download per The Story of Stuff

Dati del New York Times : tra dicembre 2007 e oggi è stato scaricato 6 ml di volte dal suo sito, più altri milioni su youtube. Almeno 7.000 tra scuole e chiese, pur potendoselo scaricare gratis, hanno preferito comprare il DVD.
La “storia della roba” spiega in modo fresco e semplice le connesioni tra le varie questioni ambientali e sociali. Didattico ma non pedante, lieve e spiritoso nonostante la gravità dei temi, senza effetti speciali, sta  propagandosi da un anno e mezzo con quel circuito virtuoso che in noi gergo chiamiamo “virale”, ma che in realtà costituisce gli anticorpi al virus del circuito vizioso TV-supermarket.

Leggi

Marco Geronimi Stoll comunicazione etica per la decrescita | Sede legale Via Marconi 33, 25064 Gussago (BS), Partita IVA 03407910177