proiezione all'aperto

La definizione recita:
“Festival internazionale itinerante delle buone prassi e dell’ottimismo fattivo.”
Gli amici che lo organizzano mi hanno chiesto di dirlo con altre parole.
Per spiegare perché è così speciale ho dovuto farmi queste altre domande.

1. Cos’è un festival del cinema in questi primi anni di post-televisione?
2. Come può essere itinerante: può esserci un festival senza luogo?
3. Cosa sono le buone prassi in mezzo a questo green washing, in cui sembra che perfino la Shell sia etica e amica dell’ambiente?
4. E questo ottimismo fattivo, che ci fà in mezzo a ‘sta crisi che è anche civile e morale?
Se vi interessa leggete le risposte.

Leggi