Marco Geronimi Stoll

Comunicazione etica di imprese per la decrescita

Categoria: Libri

Lezioni d’ambiente 1984-’88

Nel trentesimo compleanno del primo, ecco da scaricare gratis i tre libri introvabili di arte-ambiente a cui avevo lavorato con
Bruno Munari, il grande designer del 900 sapeva ascoltare i bambini
Giovanni Belgrano, grande apripista di una rivoluzione pedagogica che poi fu abortita
Albert Mayr, che studia il paesaggio sonoro,
Francois Delalande, che ricerca sul bambino tra suono e musica,
Ersilia Zamponi la maga dei giochi di parole che ha trasformato il vocabolario in uno splendido giocattolo
Umberto Cattabrini, che nella ricerca artistica vede la nascita del pensiero scientifico e logico.
Foto di Marco Caselli, Layout di Marco Ferreri.
Sembra un secolo: sperimentavamo tecniche sulla creatività analogica che oggi, col digitale, paiono alcune giurassiche e alcune nuovissime e rivoluzionarie.

Leggi

Missione Oggi mi intervista sui lupi che belano

Missione Oggi pubblica una mia intervista di tre pagine, assieme all’acuto “economista dell’anima” Luigino Bruni. È in un dossier sulla micro e macroeconomia che si chiama “Oltre la spesa” e che ha altri articoli molto interessanti: sui GAS e sul capitale delle relazioni.
Mimmo Cortese, con le sue domande articolate e tranquille, mi porta verso analisi più radicali del solito.

Qui ne pubblico solo un frammento di poche righe, se volete leggerlo, dovete abbonarvi (on line solo 15 euro all’anno)

La cosiddetta crisi è un dispositivo, non è un evento.

è uno dei meccanismi prevedibili (io penso previsti) con cui i lupi acchiappano le prede.
Smettiamo di parlare di crisi come se fosse un terremoto o una pestilenza. È la faccia opposta della moneta che chiamiamo crescita: permette a qualcuno di appropriarsi di ciò che è di tutti: beni condivisi, dignità umana, territorio, salute… quelli che per noi prede sono valori, per i predatori sono il naturale terreno di caccia.

Leggi

L’attesa fertile che abita il teatro

Anche quest’anno parole dense ma leggere,  a Udine coi teatranti di FTSSN al Teatro Grande.
Il corpo del libro, lo spessore umano come terza dimensione, la gran paura che gli adulti hanno del senza-parole, lo spettatore che si libera grazie alla sua dimensione di dilettante del guardare, il piacere come auto-organizzazione del sistema uomo, l’enorme differenza tra essere ricettivi ed essere passivi, il nostro corpo materico nell’era digitale.
In questo decennio tra cultura della carta e quella degli elettroni che danzano, col nostro corpo (unica cosa di cui non si può fare il download) che torna prezioso e ricco di senso.
E soprattutto: con la scoperta che possiamo goderci questi grandi punti di domanda come se fossero il silenzio tra due battute di un attore, senza lasciarci concupire da qualche risposta “rapida ed efficiente” che spieghi il mondo.

Leggi

Su Repubblica: Codeluppi sul mio libro

Davvero incoraggiante l’articolo apparso ieri su Repubblica che cita il mio libro. Firmato nientemeno che da Vanni Codeluppi, che mi genera orgoglio e anche un po’ di pudore.

Anche perchè nell’articolo, rapido ma pertinente, fa una storia del marketing dagli albori all’attuale era del “societing”, in cui si assiste alla sostituzione del mercato con la società come contesto d’azione per l’impresa.
Leggetelo tutto: qui ho l’immodesto dovere di trascrivere come parla del mio lavoro, collocandomi al termine della storia del marketing:

Forse un giorno questa progressiva “diluizione” del marketing nella società porterà ad una scomparsa del marketing stesso. Qualcuno del resto, come Marco Geronimi Stoll, ha cominciato recentemente a parlare di Smarketing (Altreconomia Edizioni, pagg. 190, euro 12), ovvero del fatto che l’impresa deve paradossalmente diventare il target dei suoi clienti. Deve cioè cercare di operare all’interno di nicchie di mercato dove è possibile dialogare sottovoce con i consumatori e dove inevitabilmente a lungo andare il marketing diventa superfluo. Geronimi Stoll propone il suo approccio etico per le «organizzazioni con motivazioni valoriali», cioè per le imprese dell’economia responsabile, ma nell’era del societing esso sta diventando prioritario anche per tutte le altre imprese. LINK

Marco Geronimi Stoll comunicazione etica per la decrescita | Sede legale Via Marconi 33, 25064 Gussago (BS), Partita IVA 03407910177